Ci sono due spiegazioni per questo calo significativo dei prezzi:

Due fattori hanno causato la caduta dei prezzi dopo una giornata di fluttuazioni. La prima è stata la notizia che gli Emirati Arabi Uniti potrebbero ricevere il permesso dall'Opec+ di produrre altri 465.000 barili al giorno prima della fine dell'anno. Bisogna anche ricordare che i membri dell'organizzazione stavano recentemente considerando di aumentare collettivamente la produzione di 400.000 barili al giorno, il che farebbe un totale di più di 865.000 barili supplementari al giorno. Questo annuncio è previsto per la prossima settimana.

Sono state queste notizie a mettere sotto pressione i prezzi all'inizio della sessione, con un calo ancora più netto dopo che l'Agenzia americana per l'informazione energetica (EIA) ha pubblicato un nuovo calo delle scorte per la settimana terminata il 9 luglio, ma soprattutto un calo inaspettato della domanda di benzina. Mentre l'aumento della domanda della scorsa settimana aveva raggiunto livelli record, gli analisti si aspettavano che questa tendenza continuasse, ma contrariamente a tutte le aspettative, è stata ridotta di 765.000 barili al giorno.

Questo non era proprio previsto durante la settimana che includeva il weekend lungo del 4 luglio, che è il weekend in cui si suppone che ci siano molti viaggi su strada negli Stati Uniti. Questo calo della domanda di benzina ha avuto inevitabilmente un impatto sul prezzo del barile, che è sceso rapidamente del 2%.

 

Una dinamica molto diversa dalla settimana precedente:

In generale, possiamo vedere che la dinamica del mercato è cambiata rispetto a quella della settimana scorsa. Gli investitori sono meno ottimisti a causa del calo della domanda di benzina.

Tuttavia, alcuni analisti sono meno pessimisti e indicano che mentre la variante Covid-19 Delta ha allarmato la domanda e la propensione al rischio e mentreil compromesso è stato raggiunto tra l'OPEC e gli Emirati Arabi Uniti, prezzi del greggio più alti sono ancora possibili.

Per sapere come si evolverà la situazione del mercato del petrolio a lungo termine, ci si dovrà concentrare sulle prossime importanti pubblicazioni, comprese quelle della riunione dell'OPEC+ della prossima settimana, che daranno il tono sull'aumento o meno della produzione in agosto.